LIFE09/NAT/IT/000149
» Cesena

Monitoraggio della fauna del Parco

La primavera alle porte fra l'alternanza di tipologie di clima e temperature avanza inesorabile e oltre ai primi segnali delle prime fioriture, la migrazione primaverile degli uccelli fa registrare l'avvento della stagione riproduttiva.


02 Marzo 2015 | di Redazione lifeboscoincoronata

Fra gli uccelli, migliaia di fringuelli si affollano di sera nei dormitori localizzati sui pioppi ammantati di edera nei pressi del corso d'acqua, durante il giorno, ottime occasioni per birdwatching nei pressi del piazzale del santuario, ove si possono avere ammirare i maschi già col piumaggio riproduttivo mentre cercano il cibo o baruffano con le onnipresenti gazze.

Una delle presenze di questi giorni, negli ultimi anni sempre più rara (la sua rarità probabilmente è determinata dai cambiamenti climatici in corso, considerando che è una specie relativamente comune oltr'alpe e, anni addietro, più frequente anche al sud Italia) è la Cesena, che con piccoli gruppi ciarlieri e rumorosi si fa ammirare, spesso insieme alla Tordela (stanziale) sugli alberi ancora spogli.

Nel bosco gli aspetti ancora invernali e quasi ''natalizi''i come le bacche del pungitopo, si alternano alle prime fioriture come le profumate violette, fra i mammiferi sempre più presente (dapprima in maniera saltuaria proveniente dai Monti Dauni (asta idrica del Cervaro) in maniera stabile, si possono trovare le tracce dell'unico ungulato il Cinghiale che lascia le sue impronte nel fango.
Proseguono alacremente i lavori delle azioni di conservazione previsti dal LIFE come gli interventi forestali e il completamento del centro di allevamento per anfibi e rettili, nelle immagini particolari della cercinatura a carico degli eucalipti e i lavori in bosco.



CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO: