LIFE09/NAT/IT/000149

Azioni

E. GESTIONE DEL PROGETTO E MONITORAGGIO

 

AZIONE E 1: Gestione generale del progetto
L’organizzazione dell’Ufficio di Progetto si rende necessaria al fine di coordinare le azioni proposte e affrontare eventuali problemi che potrebbero compromettere la riuscita del progetto.
L’ufficio, finalizzato alla corretta gestione del progetto, avrà i seguenti compiti:

  1. Coordinamento delle azioni previste al fine di garantire il rispetto della tempistica e la coerenza dei costi;
  2. Gestione dei rapporti tra il beneficiario coordinatore, i beneficiari associati e le autorità competenti che sostengono la proposta;
  3. Coordinamento delle  figure professionali che saranno utilizzate per le azioni del progetto;
  4. Pubblicizzazione delle azioni del progetto e dei risultati conseguiti nell'ambito di convegni, manifestazioni, conferenze stampa, etc.;
  5. Concordare azioni comuni con altri beneficiari del programma LlFE+ aventi ad oggetto la conservazione delle specie obiettivo.
  6. Individuare ulteriori canali di finanziamento per potenziare ed estendere gli interventi di conservazione proposti, in un’ottica di rete ecologica.
  7. Collaborare alla stesura periodica dei rapporti intermedi e degli stati d’avanzamento delle attività.

Segue l'organigramma dettagliato dell'ufficio di progetto:

  1. Un coordinatore del progetto;
  2. Un responsabile amministrativo;
  3. Un responsabile delle azioni naturalistiche;
  4. Un responsabile delle azioni di monitoraggio.

 

Il monitoraggio dello stato di avanzamento del progetto sarà svolto dall'ufficio di progetto in funzione dei risultati attesi.
L’azione avrà la durata complessiva del progetto.

Beneficiario responsabile dell’azione: Comune di Foggia.

Risultati attesi:
Efficace coordinamento di tutte le azioni del progetto, produzione dei rapporti tecnici intermedi

 

AZIONE E.2 : Monitoraggio degli interventi
Il monitoraggio degli interventi attraverso il rilevamento dati su habitat e specie costituisce un’attività indispensabile per la valutazione degli effetti e dei risultati conseguiti dal progetto. In relazione alle finalità esclusivamente conservative previste dall’iniziativa, l’attività di monitoraggio ha l’obiettivo primario di verificare i risultati ambientali raggiunti, in termini di salvaguardia degli habitat e specie obbiettivo che beneficeranno delle azioni concrete di conservazione previste e della funzionalità ecologica dell’area di intervento.
L’attività di monitoraggio sarà eseguita mediante la misurazione di specifici “indicatori”, la cui dimensione è direttamente correlata con gli effetti attesi dalla realizzazione delle azioni.
Essa sarà affidata a personale esperto e verrà svolta previa predisposizione di un piano di monitoraggio dettagliato nel quale saranno riportati, tra l’altro, l’elenco degli obiettivi del monitoraggio e le motivazioni della loro scelta, la periodicità delle rilevazioni (almeno annuale), le tecniche di rilevazione, i punti di rilevazione, i sistemi informatici per la raccolta e la catalogazione dei dati, le eventuali elaborazioni statistiche.
Il monitoraggio scientifico sarà volto a valutare i risultati ottenuti con la realizzazione degli interventi previsti ed in particolare circa gli habitat obbiettivo del progetto attraverso lo studio degli elementi ambientali, vegetazionali e faunistici dell’area di intervento.
Il monitoraggio naturalmente sarà “dedicato” con particolare riferimento agli habitat e specie obbiettivo e agli habitat e specie ad essi direttamente o indirettamente collegati.

Beneficiario responsabile dell’azione: Centro Studi Naturalistici onlus

Risultati attesi:
La realizzazione del monitoraggio consentirà di avere un quadro aggiornato circa l’andamento del progetto relativamente all’attuazione delle azioni previste e dei risultati raggiunti dal progetto in termini di beneficio per gli habitat e le specie oggetto dell’intervento. Il monitoraggio servirà anche per verificare le influenze indirette determinate dalle azioni progettuali nei confronti delle specie e degli altri habitat connessi dell’area di intervento.
Si prevede di realizzare un database su specie ed habitat comprensivo di cartografia informatica.

 

AZIONE E.3: Revisione indipendente del bilancio
La revisione del progetto è indispensabile in quanto garantisce l’imparzialità del soggetto deputato al controllo finanziario.
Verrà individuato un revisore indipendente per la verifica dei rendiconti finanziari da fornire alla Commissione nel rapporto finale. Il revisore verificherà il rispetto della legge e dei regolamenti di contabilità e certificherà che tutti i costi siano stati sostenuti nel rispetto delle Norme Amministrative Standard.

Beneficiario responsabile dell’azione: Comune di Foggia

Risultati attesi:
Certificazione dei rendiconti finanziari.

 

AZIONE E.4: Piano di conservazione post-LIFE
Al fine di garantire l’efficacia nel tempo delle azioni intraprese dal progetto LIFE Plus, insieme al rapporto finale verrà predisposto un Piano di Conservazione che descriverà le azioni che verranno intraprese successivamente alla conclusione del progetto LIFE per la gestione dell’area di progetto.
Il documento conterrà informazioni dettagliate sulle azioni da intraprendere negli anni successivi (es. manutenzione periodica, monitoraggio, ecc.), la tempistica, i responsabili delle azioni e le fonti di finanziamento.
Il documento consisterà in un capitolo separato del rapporto finale, presentato in lingua italiana ed eventualmente in inglese, conterrà informazioni su come si prevede di continuare e sviluppare le azioni di conservazione iniziate con il progetto negli anni successivi alla conclusione e come sarà assicurata la gestione a lungo termine del sito e delle specie. Il piano fornirà dettagli circa quali azioni saranno realisticamente intraprese, quando, da chi e con quali risorse finanziarie. Non saranno inoltre previsti costi per la stampa del piano e comunque l'azione sarà realizzata a costo zero per il progetto LIFE Plus.

Beneficiario responsabile dell’azione: Comune di Foggia

Risultati attesi:
Elaborazione di un Piano di Conservazione post LIFE del SIC Valle del Cervaro, Bosco Incoronata.

 

AZIONE E. 5 : Attività di networking con gli altri progetti LIFE
Si tratta di un’attività fondamentale di scambio delle informazioni e delle esperienze realizzate o in corso di realizzazione attraverso i progetti LIFE, per ottimizzare la riuscita delle azioni con particolare riferimento agli aggiornamenti, informazioni, difficoltà e collaborazioni che possono scaturire durante le attività.
L’azione sarà realizzata attraverso i normali e attuali mezzi di comunicazione (internet, videoconferenze, telefono) pertanto non si prevede una sede di attuazione dell’azione.
L’azione sarà realizzata in concomitanza con la tempistica progettuale.